venerdì 28 marzo 2014

Poppy Seed Citrus Cake: una Torta da Trendsetter

Ci sono persone che dettano le mode, coloro che, seppur senza volerlo, hanno fiuto nello scovare i libri imperdibili, i locali dove non puoi non andare... le torte più irresistibili... gli stampi per torte che non puoi non comprare...

Come l'amichetta delle elementari, che per prima ha appeso alla cartella i ciucci colorati di plastica (e tu non potevi non averli), o il compagno di scuola, che si è appiccicato sul braccio una figurina-tatuaggio (e tu non potevi non imitarlo), o la bella della classe accanto, che ha sfoggiato ciocche colorate, quando ancora nessuno sapeva che esistessero i mascara per capelli (e tu hai implorato tua madre di comprartelo, senza mai ottenere alcun risultato). Loro sì che erano dei trendsetter.

Ebbene, da qualche tempo sul web impazza la Poppy Seed Citrus Cake, tratta dal libro California Bakery, I dolci dell'America.


Una incontenibile brama di possesso ha pervaso orde di donne, corse ad assaltare le librerie per avere l'ultima copia di questo ricettario. Come lupi famelici si sono avventate sugli scaffali del supermercato per acquistare i semi di papavero: non si verificava una simile impennata delle vendite da anni. Anche gli originali stampi Americani non avevano mai avuto tanto successo qui nel nostro amato Stivale.

E da chi dipende tutto ciò? Da una donna che ci ha ingolositi tutti con le sue soffici torte e i suoi deliziosi racconti: la trendsetter Monica.

Consiglio a tutti di andare a visitare il suo bellissimo blog "Dolci Gusti", ma se siete un po' impulsivi negli acquisti, sappiate che lo fate a vostro rischio e pericolo. Io ho già comprato il libro e fatto la torta e non manca molto che anche lo stampo originale diventi mio :-)

Vi lascio con la ricetta dell'imperdibile Poppy Seed Citrus Cake alla quale ho apportato delle piccolissime modifiche rispetto alla ricetta originale e alla versione di Monica.


POPPY SEED CITRUS CAKE
dal Libro California Bakery - I dolci dell'America

Ingredienti per l'impasto
225 g di zucchero semolato
280 g di farina 00
12 g di lievito
2 g di sale
135 ml di succo spremuto di arancia filtrato
la scorza grattugiata di 1 limone e 1/2 bio
la scorza grattugiata di 1 arancio 
135 ml di olio di semi di girasole
3 uova bio
80 g di semi di papavero

Ingredienti per la salsa di arance
150 ml di succo spremuto di arancia filtrato
150 g di zucchero semolato
100 ml di acqua


Procedimento
Preriscaldare il forno a 170° statico. Radunare in una ciotola grande il succo spremuto d'arancia, l'olio, le uova, lo zucchero, la farina, il sale, il lievito, i semi di papavero, le scorze del limone e dell'arancio grattugiate. Mescolare solo alla fine e, con la frusta a mano, incorporare aria, in questo modo il glutine contenuto nella farina si svilupperà e darà corpo al dolce. 
Mescolare per un minuto, pulire le pareti della ciotola con una spatola e continuare più energicamente fino a ottenere una consistenza a nastro. Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocete per circa 45 minuti a 170°. Lasciare freddare bene nello stampo su una gratella.

A questo punto preparare le salsa di arance. Radunare tutti gli ingredienti in un pentolino far cuocere a fiamma dolce mescolando qualche minuto fino al raggiungimento della consistenza desiderata. 
Praticare dei fori sulla ciambella con degli stuzzicadenti lunghi e spennellare con la salsa all'arancia. Attendere una ventina di minuti. Sformare il dolce su piatto da portata e servire con la salsa rimanente. Spolverizzare con zucchero a velo.


16 commenti:

  1. Behhhh io per i dolci impazzisco letteralmente e questa ricetta me la salvo per aggiungerla alla ti do lisr che sta allungando sempre di più 😜 una curiosità che stampo hai usato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho usato uno stampo a ciambella in silicone, anche se Monica mi ha detto che sarebbe meglio usare gli stampi in metallo, ma era l'unico a ciambella che avevo. Il risultato è stato soddisfacente.

      Elimina
  2. Cara Francy come sai mi sono commossa a leggere queste parole, si fa le bloggers per divertimento, passione e voglia di migliorarsi, ma mai si pensa davvero quanto questo percorso ti porterà ad arricchirti umanamente. E' la parte più bella questa per me... Grazie di tutto davvero mony fluffy***

    RispondiElimina
  3. ciao Francy ... Monica ti ha "nominata" e io non vedevo l'ora di conoscerti dopo la bella descrizione! Complimenti, hai realizzato una poppy deliziosa e perfetta e la descrizione è splendida! Ora questo stampo lo devo avere e lo devo assolutamente avere!!
    Un abbraccio e alla prossima, Clara

    RispondiElimina
  4. ahahahahaha...hai ragione Francesca!!!
    Monica ci ha coinvolte tutte con le sue torte e le sue scoperte in libreria...e da Peroni mannaggia!! :-D
    Io ho già provato diverse torte 'sue' e sono una vera garanzia le sue ricette, poi come te sono capitolata sul libro e pure sullo stampo...che mi ha acquistato e portato a Tuscania proprio Monica in persona!!!
    Bel post, bellissime parole, tutte super meritate dalla nostra Monica!
    Un bacio e buon fine settimana! Roby

    RispondiElimina
  5. io sto resistendo a comprare il libro.. mmm forse reggerò finchè non lo vedo in sconto!! ahah ;) Troppo buona questa ciambella!!

    RispondiElimina
  6. Francy è bellissima questa torta e me la salvo anche io. Comunque come hai ragioneeeeeee, è da un pò che gli faccio il filo a quel libro.:)

    RispondiElimina
  7. Francy dolcissima!!! Mi ha fatto ridere questo post, ma è super vero!!! :) :) Io ho comprato i semi di papavero.. Vedrai!!!

    RispondiElimina
  8. Hai troppa ragione, Monica è una trendsetter e ci ha ingolosite tutte con questo libro eccelente. E tu sei stata degna allieva di cotanta maestra... e scusa sai ma sto ridendo troppo per la decrizione dell'amica coi ciucci colorati, ce l'avevo anche io e come la invidiavo...

    RispondiElimina
  9. Francy cara.. Mamma mia le tue parole sono azzeccatissime per me sai? Perché indovina di chi è la torta che sto facendo?? Ehehe proprio della ns meravigliosa trend setter:-)
    Io Monica la conosco di persona e posso confermarti che è veramente una persona speciale! A parte che dal suo blog trovo le migliori ricette dei migliori maestri..ma poi lei oltre a brava e' proprio tanto bella!!! Bellissima dentro e fuori!
    Un po come questa poppy seed che pure farò presto:-))
    Complimenti anche a te per quanto sei carina e per quanto ti sei fatta amate da tutte noi:-)

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutte per le belle parole che mi avete dedicato, sono contenta di poter condividere torte ed esperienze con voi!

    RispondiElimina
  11. Carinissimo questo parallelismo con le cose che da ragazzina vedevi all'amica e volevi anche tu :))
    La tua torta sembra riuscita benissimo!!!
    Complimenti e buona giornata

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia Francesca! Questa torta è bellissima, mi hai fatto venire voglia di mangiarne una fetta, anzi, facciamo due! Un bacio

    RispondiElimina
  13. Andare da California Bakery è sempre un sogno, con quelle torte alte e farcitissime :))
    La tua cake è proprio bella :)
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi, ti aspetto anche da me se ti va :)

    RispondiElimina
  14. Moni è un mito, una garanzia e tu sei bravissima oltre che di una dolcezza e simpatia uniche! <3 Questa Poppy seed citrus cake ti è venuta perfetta, complimenti! Chissà che buonaaaa :P Io devo ancora farla, spero di rimediare presto, ho comprato i semi di papavero! Un abbraccio forte, buona serata :) <3

    RispondiElimina
  15. ciao...complimenti per il blog...ti seguo volentieri..un bacio
    passa da me se ti fa piacere
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/

    RispondiElimina