giovedì 26 settembre 2013

Gnocchetti Sardi Vongole e Bottarga e Ingegneri ai Fornelli

Oggi vorrei parlare di una categoria spesso bistrattata ed in merito alla quale si sprecano pregiudizi: gli ingegneri.
Gli ingegneri sono persone che hanno studiato per sciogliere problemi difficilissimi, per trovare soluzioni a quesiti irrisolvibili e, soprattutto, per inventare metodologie, per l'appunto ingegnose, per realizzare QUALSIASI cosa.

Non vedo dunque perchè un gruppo di 4 ingegneri meccanici intento a preparare degli spaghetti vongole e bottarga, debba essere preso in giro per aver fatto scuocere la pasta, mentre era in corso la riunione per stabilire il diagramma di flusso di ottimizzazione del processo produttivo. 

Vediamo la documentazione fotografica che ritrae il team intento a stabilire in che sequenza e da chi debbano essere effettuate le operazioni cottura e condimento.
Forse qualcuno si sarà accorto che la foto ritrae solo 3 dei suddetti ingegneri, il quarto era occupato a risolvere un'equazione differenziale per scoprire il corretto tempo di cottura.



Purtroppo qualcosa è andato storto e il calcolo matematico ha richiesto più di quei 7-8 minuti necessari per cuocere gli spaghetti, ma si sa, l'ingegneria è una disciplina sperimentale. Cos'è in fondo il sacrificio di un chilo di spaghetti, se in cambio si può lasciare ai posteri l'equazione della cottura perfetta?

Io invece vi lascio la ricetta nella versione "gnocchetti sardi" realizzata dopo aver messo a punto la procedura!



GNOCCHETTI SARDI VONGOLE E BOTTARGA
Ingredienti per 4 persone
1 kg di vongole
400 g di gnocchetti sardi
2 spicchi d'aglio
bottarga di muggine in polvere
prezzemolo
sale
olio
Procedimento
Mettere le vongole a bagno in abbondante acqua salata per 2 o 3 ore, queste rilasceranno la sabbia e lo sporco. Se necessario ripetere l'operazione una seconda volta. Sciacquare bene le vongole. In una padella capiente far soffriggere due spicchi d'aglio tagliati a pezzetti, aggiungere le vongole, coprire con un coperchio e fa cuocere finchè le vongole non si saranno aperte. Scolare le vongole eliminado i gusci vuoti e tenere da parte l'acqua di cottura. Far cuocere gli gnocchetti sardi (ricordate l'equazione) e, nel frattempo, filtrare l'acqua di cottura delle vongole con un tovagliolo. Condire la pasta con le vongole, l'acqua di cottura precedentemente filtrata, bottarga in polvere e prezzemolo.

13 commenti:

  1. Non mi sono mai divertito tanto nel leggere una ricetta! :D
    Gli gnocchetti sono veramente invitanti! :D Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah, gli ingegneri non potranno mai capire che in cucina ci vuole il sentimento e la fantasia (orrrroreee!). Però questa pasta vongole e bottarga dev'essere da urlo!

    RispondiElimina
  3. Oltre alle vongole e la bottarga, ti sei dimenticata l'ingrediente "regina" di quell' indimenticabile piatto di spaghetti creato da qui baldi ingegneri......il mitico "ta si nanta" (x i non sardi, semplice sabbiolina di mala pulitura vongole)

    RispondiElimina
  4. Ahahahahaah mi hai fatto morire! :D Il risultato è a dir poco fantastico, chissà che buoni questi gnocchetti sardi! :P Complimenti e un abbraccio grande :**

    RispondiElimina
  5. Beh, che dire, tra un calcolo differenziale e un integrale, hai sfornato una vera delizia! Sono contenta di rileggerti! Un bacio

    RispondiElimina
  6. Il sacrificio degli spaghetti è stato fondamentale per poter cuocere gli gnocchi! Ringraziamo i 4 ingegneri per il lavoro svolto: "Deu si du paghiri!" PS: l'ingegnere sulla destra è il più bravo di tutti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ing. Meccanico a destra2 ottobre 2013 12:22

      Caro Mestolo Magico, ti ringrazio per il complimento! Mi sento però condividere questo complimento con tutto il team, costituito da Ingegneri professionisti di altissima qualità. Voci di corridoio dicono che tu non sia estranea a questo ambiente, per cui ti diamo appuntamento ad una prossima cena nella quale tu, con la tua esperienza, potresti coordinarci e fungere da Project Manager. A presto!

      Elimina
    2. Caro Collega (?), accetto questo nuovo incarico e spero che la mia esperienza ai fornelli sia sufficiente per onorare tale ruolo. L'occasione mi è gradita per porgerti i miei più sinceri saluti. ( Ahahahahahaha!!!!! Tanti bacioni dall'Isola del Caldoooo)

      Elimina
  7. sto ancora ridendo, mi ricorda molto l'università tutto questo fare

    RispondiElimina
  8. ne è rimasto un piattino per me?!!??! un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. ahahahahah gli ingegneri sono una categoria a sè!
    Ottima pasta...passo a mangiare da te?
    Baci!!!

    RispondiElimina
  10. deo gnocchetti veramente deliziosi fantastico abbinamento vongole e bottarga

    RispondiElimina
  11. Questo piattino è davvero invitante!!!!! Ke fameeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina